“Una casa senza libri è come una stanza senza finestre”

Questa citazione, che alcuni attribuiscono a Heinrich Mann – scrittore tedesco vissuto dal 1871 al 1950 – e altri a Marco Tullio Cicerone – scrittore e politico vissuto dal 106 a.c. al 43 a.c. -, di grande significato metaforico, mette in contrasto il buio dell’ignoranza con la luce della conoscenza. Una sapienza che illumina la mente e consente di scoprire e “navigare” nuovi mondi, come dalla finestra si riesce a spaziare nei paesaggi esterni fino all’infinito. A questo concetto appartiene indubbiamente un’altra citazione, questa volta di Confucio: ” La mia casa è piccola ma le sue finestre si aprono su un mondo infinito”, dove l’infinito si propone a delineare l’immensità di tutto ciò che ci circonda: da scoperchiare e esplorare per identificarsi nel cosmo.

C’è chi immedesima le persone nelle finestre (Elizabeth Kublher-Ross), in particolare quelle di vetro a specchio: “brillano e luccicano quando il sole è alto, ma quando arriva l’oscurità, la loro vera bellezza si rivela solo se vi è una luce all’interno”. L’elemento luce ritorna insieme al pensiero di bellezza interiore delle persone e ripropone la luminosità della conoscenza che fa parte dell’estetica.

Per altri esiste una sovrapposizione tra i libri e le stesse finestre: “I libri sono le finestre attraverso le quali l’anima guarda fuori”.  L’apertura di un testo ci consente di guardare fuori di noi e trasportare l’animo in un universo sconfinato. Sembrerebbe una frase in contraddizione con quanto affermato da altri pensatori e studiosi come, ad esempio, Jung, secondo il quale “chi guarda fuori sogna, che guarda dentro si sveglia” o Orazio che amava dire: “Sogniamo tutti giardini incantati al di là dell’orizzonte, invece di goderci la vista delle aiuole in fiore sotto le nostre finestre”.

Forse la giusta misura sta nel mezzo.

Quindi credo che la pienezza del nostro sentire e essere si possa raggiungere per il tramite dei libri: la loro lettura e contemplazione, e non la loro distruzione, ci consente di spaziare dentro noi stessi e di raggiungere il mondo esterno in un ciclo infinito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...