Impressioni su Mille Splendidi Soli di Khaled Hosseini

Cari lettori, ben trovati.

Dopo aver letto alcuni libri del genere fantasy, che non ho di certo abbandonato e anzi ho già iniziato a leggerne di nuovi, ho voluto immergermi nelle stupende pagine del romanzo di Khaled Hosseini.

Autore: Khaled Hosseini                                                                                                                    Titolo: Mille Splendidi Soli                                                                                                                Editore: Piemme                                                                                                                                    disponibile epub:  7,99 euro                                                                                                              cartaceo tascabile: 6,72 euro                                                                                                            cartaceo rilegato: 19,55 euro                                                                                                            Genere: narrativa                                                                                                                                Pagine: 432                                                                                                                                              Anno di pubblicazione: 2007                                                                                                            disponibile su: ibs

Non sono di certo l’unico a dire, visto le milioni di copie vendute nel mondo, che si tratta di un romanzo splendido, di alto livello espressivo e emozionale. Un libro che se avessi avuto più tempo a disposizione avrei letto in poco tempo, però credo sia stato meglio così: a volte certi romanzi vanno gustati a piccole dosi… come ho letto, gustandomelo diversi anni fa, il precedente libro di Hosseini: Il Cacciatore di Aquiloni.

Le vicende storiche afghane, forse non ben conosciute e di cui probabilmente non se ne ha una memoria radicata in quanto vissute qualche decennio fa, vengono in questo romanzo esplicitate in non più di qualche pagina, ma quelle poche parole fanno capire subito in quali condizioni l’Afghanistan abbia attraversato un periodo storico durato vent’anni.

Un paese martoriato da una devastazione fatta di macerie, si trasforma, sotto la dominazione dei talebani, in un paese fatto di macerie dell’anima. Ogni sorta di proibizione o di obblighi che definirei quasi assurdi, il dover portare la barba lunga fino a un palmo sotto il mento piuttosto che non poter cantare o danzare, grava sulla vita degli afghani come una rete imprigiona una farfalla non più capace di volare. Il semplice fatto che si arrivi a gettare in fumo montagne di libri scritti da anime libere, porta a tristi ricordi del passato e testimoniano la pochezza culturale di una parte del popolo in quel preciso momento.

Dall’occupazione della Russia fino alla guerra civile tra le varie fazioni di mujhaidin, che ha visto poi l’arrivo dei talebani a radicalizzare regole di vita estremamente rigide, senza dimenticare la nascita dei primi centri di addestramento dei terroristi che porteranno al tragico evento delle torri gemelle nel 2001, si assiste a una estrema sofferenza che traspira dal racconto delle due protagoniste donna. Una di esse, Mariam l’harami – la bastarda -, rassegnata a una vita costellata di sacrifici e di sopportazione (tahamul), dovuta all’insegnamento della madre messa in cinta da un ricco signore della zona che aveva rifiutato di riconoscere la figlia e tantomeno di sposare la donna. Tuttavia, l’affetto che lo stesso nutriva verso la ragazza era palese ma non fino al punto di rifiutarsi quando, dopo la morte della madre, Mariam viene data in sposa a un uomo che abitava dall’altra parte del paese, a centinaia di chilometri di distanza. L’altra donna protagonista, invece, viene da una famiglia di persone benestanti e culturalmente preparate, padre insegnate, che le vicende della guerra la priveranno della loro presenza e dell’esistenza del ragazzo di cui si era innamorata. Così si vede costretta a diventare la sposa di Rashid, lo stesso che ha sposato Mariam, soprattutto per attribuire la gravidanza del figlio concepito con il ragazzo ora morto, senza andare incontro al disonore.

Per le due donne, che dapprima si odieranno, ma che con il tempo diverranno come sorelle, sarà un calvario. Rashid è un uomo violento che non disdegna di bastonare le mogli anche per avvenimenti banali e che le costringeranno a tentare di fuggire di casa. Un tentativo che fallirà e che porterà Rashid a usare ancora di più quella violenza che gli è propria.

Avvenimenti tragici porteranno le due donne verso un futuro inaspettato, un ultimo atto di violenza riuscirà a condurre una delle protagoniste verso l’agognata felicità, che sembrava preclusa e irraggiungibile. Non voglio dire altro per non anticipare troppo la sorprendente conclusione del libro.

Una prosa bella, intensa, che attira continuamente l’attenzione senza stancarsi mai di cosa dice e di come lo espone. Il romanzo traspira emozioni continue, quasi ad ogni pagina, fino a arrivare all’ultima parte dove a ciascuna parola senti un sommovimento allo stomaco e un avvisaglia di commozione si affaccia alla bocca e agli occhi.

Un libro che vorresti non finisse mai e che ti fa capire come ci siano scrittori che viaggiano a un livello irraggiungibile.

Un libro che vale assolutamente la pena leggere, così come di sicuro leggerò l’ultimo romanzo scritto dal Hosseini: E L’Eco Rispose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...