Curiosità su autori celebri

Forse non tutti sanno che …

Mi è sempre piaciuto leggere quella rubrica della Settimana Enigmistica che iniziava così e che elencava una serie di curiosità molto interessanti, ma ora suonerebbe troppo didascalico e direi stantìo.

Comincio col dire, forse a mia discolpa per una tale ignoranza a riguardo, che per situazioni personali contingenti  mi sono perso, sia anni addietro sia in questi ultimi tempi (poi naturalmente ho recuperato), le pubblicazioni  di uno dei miei autori preferiti e sicuramente uno dei più conosciuti scrittori fantasy: Terry Brooks.

Ho letto che non si è dedicato solamente a raccontare mondi fantastici, tant’ è che durante la stesura della saga Del Verbo e del Vuoto (o ciclo del Vuoto) si dedicò anche alla fantascienza e non solo.

Su invito diretto del grande George Lucas, scrisse il romanzo Star wars: episodio I – la minaccia fantasma. I due artisti si incontrarono al Skywalker ranch, in Califoria, e si misero d’accordo sul progetto, che prendeva spunto dalla sceneggiatura già approntata dallo stesso Lucas. Il romanzo venne pubblicato un mese prima dell’uscita del film e ebbe, naturalmente, un grande successo, sia da parte dei fan di Brooks sia da quelli di Star Wars.

Come succede spesso in molte trasposizioni dai romanzi ai film o viceversa, per ovvie ragioni di adattamento dei tempi e predilezione verso personaggi o scene di azione, occorre fare dei tagli, a volte fatti, credo, a malincuore ma necessari. E così nel romanzo vi sono episodi che non vengono riportati nella finzione cinematografica.

Ad esempio nel film non viene descritta la corsa di Boonta (circa un mese prima degli eventi) a cui Anakin partecipa ma viene messo fuori gioco da Sebulba ed eliminato dalla gara.

Oppure nel romanzo Anakin, Wald e Kitster fanno la conoscenza di un vecchio pilota della Repubblica il quale racconta ai tre di aver trasportato soldati della Repubblica a Makem Te durante la rivolta e di aver trasportato dei Jedi su un pianeta ignoto. Egli poi confida ad Anakin che un giorno sarebbe diventato quello che lui avrebbe voluto.

In un capitolo del libro, Anakin, mandato da Watto nel deserto per comprare droidi dai Jawa insieme a C-3PO, si imbatte in un Tuscken ferito. Dopo averlo soccorso viene incredibilmente risparmiato dagli altri Tusken che erano venuti a cercare il loro compagno disperso.

Diversamente dal film, viene fatta una breve digressione sulla storia dei Sith, dove viene menzionato per la prima volta Darth Bane e la regola dei due. Inoltre, in un altro capitolo dello scritto, Anakin dà addio alla vecchia Jira e Qui-Gon Jinn distrugge il droide sonda Sith che stava pedinando lui e Anakin, prima del suo scontro con Darth Maul nel deserto. Queste scene sono presenti anche nell’ edizione speciale del film come scene tagliate.

I fans di Star Wars conoscono perfettamente la trama del film e la sua collocazione all’interno dell’intera saga. È il quarto della serie complessiva ad essere stato distribuito, la prima delle tre parti di un prequel alla trilogia originaria, e il primo film della saga nella cronologia interna della storia. Il film segnò il ritorno alla regia di Lucas dopo una pausa che era durata la bellezza di 22 anni.

Annunci